Le procedure per identificare, raccogliere, definire, classificare e codificare i casi e le loro storie di esposizione ad amianto – il principale fattore di rischio per il mesotelioma - sono definite da Linee Guida nazionali.

La rarità, la bassa frequenza e la complessità dei quadri istologici rende particolarmente difficoltosa la diagnosi dei casi; per tale motivo è definito un protocollo di riferimento che consente di suddividere i casi in classi a seconda del diverso livello di certezza diagnostica.

La rilevazione dell’anamnesi professionale di ciascun caso è effettuata tramite la somministrazione di un questionario standard direttamente al soggetto, se ancora in vita, o ai suoi familiari. Il Registro si avvale, per l’acquisizione dei dati relativi alla storia di esposizione ad amianto, della collaborazione dei Servizi di Prevenzione, Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPISAL).